Conclusa a Ponza la sperimentazione del progetto di Wsense e Sapienza a sostegno dell’archeologia marina

image title

I fondali di Ponza hanno segnato il traguardo del progetto di ricerca T.E.A.M., Tecnologie Emergenti per l’Archeologia Marina, avviato nel 2019 da WSENSE e Università Sapienza di Roma.

La campagna è stata volta a testare il sistema di monitoraggio, sorveglianza e valorizzazione dei siti archeologici sottomarini basato sulla tecnologia di Internet of Underwater Things sviluppata da WSENSE nell’ambito del progetto.

Per saperne di più leggi l’articolo sul sito del progetto TeamArcheo.it:

Si conclude a Ponza la sperimentazione delle tecnologie emergenti per l’archeologia marina

TEAM cover article